Simone – correggere con filtrati

Domanda di Simone:

Salve produco per hobby vino sia rosso che bianco senza ausilio di
prodotti chimici.prima di imbottigliare faccio sempre analizzare dalla
canina il mio vino,e a volte l’enologo mi consiglia di correggere
leggermente il vino con piccole quantità di filtrato.E’giusto correggerlo
alla fine oppure si puo’correggere preventivamente in fase di
fermentazione?Se si come?Inoltre abitando in provincia di Reggio Emilia
dove posso trovare delle pompe per i vari travasi?Grazie.

Salve Simone,

bisogna premettere che le correzioni non devono essere considerate
operazioni da effettuare normalmente e in tutti i casi, ma come azioni di
soccorso nel caso non sia stato sufficiente l’utilizzo di uva sana e una
sapiente conduzione della fermentazione.

Ci sono correzione che si effettuano in fase di fermentazione come l’
aumento del grado alcolico e altre, come la correzione dell’acidità, dove è
meglio intervenire sul vino.

Se l’aggiunta del filtrato serve per ammorbidire il vino, preventivamente si
deve operare con una accurata gestione della fermentazione dove si può, per
esempio, togliere prima del previsto le bucce, per evitare eccesso di colore
o di tannini.

Per capirci di più dovresti inviarmi i dati analitici con una breve
descrizione del tuo vino prima dell’aggiunta.

Le pompe per i travasi le trovi presso i Consorzi Agrari e i negozi
specializzati in enologia.

Ciao e a risentirci, Guido.

OFFERTE PER I NOSTRI EBOOK

+ = 21 .00 euro
VINO FAI DA TE (15 euro) + PRONTO SOCCORSO VINO (12 euro)...
a 21 euro invece di 27 euro! [Risparmi 6 euro]