Salvo – sapore di legno 1

Domanda di Salvo:

ciao io produco vino per semplice passione ormai da tre anni dopo la
fermentazione nel periodo di s.martino sento il vino che comincia ad avere
retrogusto come di botte premesso che lavo le botti acuratamente con
triamina ,vorrei sapere come ovviare a questo problema grazie

Risposta:

Salve Salvatore,

il gusto di legno (di asciutto, di secco) è dovuto ad una alterazione del
legno della botte imputabile più che muffe a microorganismi (actinomiceti)
che si sviluppano sul legno intaccato dalle muffe; avolte sono presenti
anche sul raspo di uve ammalate o grandinate.
Se le tue botti sono vecchie probabilmente non è sufficiente il lavaggio con
triamina ma bisogna anche solfitare bruciando un disco di zolfo all’interno.

I rimedi al sapore di legno sono:
-fare una solfitazione preventiva con 5 g/hl di metabisolfito;
– eseguire un trattamento con carbone deodorante (da 100 a 200 grammi per
ettolitro, abbinato ad un trattamento chiarificante per aiutare il
deposito); a deposito avvenuto travasare (se possibile con un filtro);
-un vecchio metodo era quello di fare un trattamento con olio di vasellina
(versare da 200 a 300 grammi per ettolitro sul vino, agitarlo energicamente
per farlo emulsionare); ripetere l’operazione per 3 o 4 giorni; lasciarlo
riposare e raccogliere l’olio sulla superficie.

Ciao e a risentirci, se non sono stato chiaro,
Guido.

OFFERTE PER I NOSTRI EBOOK

27.00 euro
TUTTI I NOSTRI EBOOK (9 + 12 + 15 euro)...
a 27 euro invece di 36 euro! [Risparmi 9 euro]