Vincenzo – schiuma nel vino 2

Domanda di Vincenzo:

salve Guido

grazie per la tempestiva risposta

-volevo sapere se ho commesso qualche errore nella procedura di travaso riportato qui sotto
ho travasato il vino dal contenitore in acciaio inox
in un tino in plastica per alimenti in cui all’interno avevo bruciato un
dischetto di zolfo e coperto con un telo di plastica per ridurre il contatto con
l’aria poi ho ripulito il contenitore in acciaio lavandolo con acqua calda in
cui avevo dissolto del metabisolfito per sterilizzarlo,
dopo di che ho riportato il vino nel contenitore con un’ elettropompa per uso enologo
e ho tappato il tutto con l’apposito tappo idraulico.

le domande che le volevo fare sono

-se elettropompa potrebbe essere la causa dello sbattimento con aria durante il travaso

-se la schiuma e dovuta alla presenza di sostanze ad alto peso molecolare adesso che
effettuerò il travaso potrei magari filtrarlo con filtri in cartone e solfitarlo .

la gradazione del contenuto di zuccheri alla vinificazione era di 22°
grazie per il tuo interessamento

Risposta:

Salve Vincenzo

la procedura di travaso è OK, anche se mi sembra eccessivo l’uso del dischetto di zolfo per il tino di plastica (in genere si usa per le botti e vasi vinari).
– L’elettropompa può causare sbattimento con aria se nella linea di aspirazione c’è anche un piccolo trafilamento (forellino nel tubo, guarnizione del raccordo rotta, etc.).
– Aspetterei il travaso primaverile prima di filtrarlo ma la solfitazione con 5 g/hl di bisolfito la farei, facendo un travaso adesso.
– La gradazione del vino dovrebbe essere superiore ai 15° e quindi la conservazione dovrebbe essere sostenuta dall’alta gradazione ma la solfitazione di cui sopra farà sicuramente bene.
Ciao e a risentirci,
Guido

OFFERTE PER I NOSTRI EBOOK

+ = 21 .00 euro
VINO FAI DA TE (15 euro) + PRONTO SOCCORSO VINO (12 euro)...
a 21 euro invece di 27 euro! [Risparmi 6 euro]