Davide 2 – travasi


Domanda:

Ciao.

é mia intenzione eseguire il prossimo travaso a metà di dicembre (in modo da poterlo iniziare a consumare sotto natale).

Eseguirò perciò come mi suggerisci una ulteriore chiarifica (con la bentonite penso). Come mi suggerisci di fare la filtrazione? Per 70 litri quanto acido citrico? due grammi?

vorrei poi imbottigliarlo. Hai qualche suggerimento da darmi a riguardo?

Cmq una cosa è ridicola davvero. Ho beccato un enologo a milano che mi ha quasi fatto il terzo grado perchè mi sono “permesso” di fare un bianco. il 90% del bianco prodotto in casa è MALATO! mi ha apostrofato il tipo quando ha saputo che il bianco dopo 2 giorni all’aria e a temperatura ambiente mi aveva fatto la madre che ti dicevo)

Per fortuna il mio enologo di fiducia (un altro di legnano) mi ha fatto ragionare: quale alimento lasciato all’aria aperta per due giorni, non presenta una alterazione? Va bene stabilità del vino…ma non è antigelo!

Ciao
Grazie
Davide

Risposta:

Ciao Davide.

Per la chiarifica prova a usare un chiarificante complesso tipo il Pulvigel della ditta Vebi (a base di bentonite, caseinato di potassio, silice colloidale e polivinilpolipirrolidone) che ha anche effetti stabilizzanti contro le alterazioni tipo casse etc.
Artigianalmente puoi filtrare per caduta facendo passare il vino in un sacco-filtro di tela fatto a cono rovesciato (tipo cappello di strega) che trovi nei negozi di enologia.
Per70 litri di vino ci vogliono circa 50 grammi di acido citrico.
Per quanto riguarda l’imbottigliamento, io penso che quando un vino non è perfetto, anche se riusciamo a tamponare l’alterazione, bisogna berlo il più presto possibile.
Comunque se vuoi imbottigliarlo fallo in una giornata di alta pressione e senza vento (al travaso di dicembre aggiungi un po’ di antiossidante).
Basta lavorare bene e anche in casa si possono produrre ottimi vini bianchi.
Se il vino è sano e sostenuto da un adeguato grado alcolico il vino non si altera .
Ciao e a risentirci,
Guido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.