Francesco – fare rosato


Domanda di Francesco:

ciao,vorrei conoscere un buon metodo per fare il vino rosè dalle uva rosse,grazie.

Risposta:

Ciao Francesco.

Dipende dal tipo d’uva la scelta del metodo.
Puoi mettere l’uva, raspi compresi direttamente nel torchio e fare una
spremitura leggera per ottenere un mosto fiore rosato da inviare nel tino di
fermentazione (l’uva spremuta la togli dal torchio e la mandi alla
pigiadiraspatura, poi a fermentare assieme al rosso).
Oppure puoi separare il mosto dalle bucce dopo 24, 48 o più ore (nelle bucce
c’è il massimo potere colorante) e proseguire la fermentazione senza.
Non è permesso dalla legge mescolare vino bianco e rosso per fare rosato
fermo mentre è permesso farlo per la produzione dello spumante.
Adesso devi solo provare per trovare il metodo e i tempi per ottenere il
colore rosato che più ti soddisfa.

Ciao e a risentirci,
Guido

Francesco:

ciao Guido ti ringrazio per la risposta esaudiente che mi hai dato,ti voglio far sapere che la qualità di uva impiegata per fare il rosè è l’aglianico del taburno
scusami se ti chiedo anche se c’è un metodo artigianale per fare il tappo gorgogliatore per la botte:se mi leggi adesso ti auguro una buona domenica…

Risposta:

Ciao Francesco.

Con l’Aglianico del Taburno, oltre al rosso, si fa un ottimo rosato. Come
giàdetto devi fare delle prove e le puoi fare anche con poco vino. Per
esempio dopo la pigiadiraspatura prendi un paio di litri di mosto, senza
bucce, che farai fermentare a parte; dopo 24 ne prendi ancora dal basso del
tino di fermentazione (cioè solo liquido) poi ancora dopo 48 ore etc. Fai
fermentare i campioni e alla fine deciderai quale ti piace. Il prossimo anno
saprai come fare.

Ciao e a risentirci,
Guido

Completamento risposta:

Ciao Francesco.
Mi ero dimenticato della seconda domanda.
Potresti fare così:
tappo forato sul cocchiume della botte; nel foro metti un tubo di lunghezza adeguata e immergi l’altro capo per 3-4 cm. in un barattolo contenente acqua. L’anidride carbonica potrà uscrire attraverso l’acqua mentre l’aria non può entrare
Ciao e a risentirci,
Guido


2 thoughts on “Francesco – fare rosato

  • Domanda su questa fermentazione….la solfitazione viene fatta subito nel mosto ancora in presenza di bucce o viene fatta dopo le 24 ore quando abbiamo già separato il tutto?

    Risposta
    • La solfitazione viene fatta in più riprese. La prima aggiunta va sempre fatta in pigiatura ( 6/7 grammi di metabisolfito ogni 100kg di uva) poi successivamente alla svinatura etc

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.