Giampaolo – vino acido


Domanda di Giampaolo:

cosa si deve fare se il vino diventa acido?
grazie

Risposta:

Salve Giampaolo,
lo spunto acetico è una malattia che, per mezzo degli acetobacter e in
presenza di ossigeno, trasforma l’alcol etilico del vino in acido acetico e
acqua.
Si parla di spunto quando la malattia interessa solo gli strati superficiali
del vino, mentre si parla di acescenza se l’alterazione interessa tutta la
massa.
I rimedi, che si applicano solo nel caso del vino spunto (se il vino è
diventato acetoso deve essere mandato all’acetificio o alla distillazione)
sono:
– aggiungere metabisolfito di potassio (15-20 grammi/etttolitro);
– per togliere la punta di acidità (ma solo per un pò di tempo) si possono
aggiungere prodotti disacidanti tipo tartrato neutro di potassio (300-400
g/hl) o bicarbonato di potassio (100-200g/hl);
– per rinvivire un pò il vino, dopo la cura, si può aggiungere acido citrico
(50-60 g/hl).

Ciao e a risentirci, se non mi sono spigato bene,
Guido.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.