Roberto – svinatura

Domanda di Roberto:

Buongiorno Guido,
domani o dopo domani dovrei procedere alla svinatura.
Mi confermi per favore se appena travasato il vino nelle nuove botti devo
procedere nuovamente con un po’ di solfitante ed
in che q.tà?
E per la chairificazione?
Ti ringrazio anticipatamente e ti auguro
Buona giornata
Roberto

Risposta:

Ciao Roberto.

Prendo per buono che il grado zuccherino iniziale del mosto era 16/17.
Quindi il grado alcolico previsto è di una decina di gradi (poco per
autoproteggersi). Io di solito sconsiglio di utilizzare bisolfito oltre la
pigiatura (metà della dose minima prevista), ma se il vino è troppo debole è
bene usarlo. Nei negozi di enologia trovi formulati, chiamati antiossidanti,
che contengono altri principi attivi oltre al bisolfito e in questo caso la
dose la trovi sulla confezione. Se usi bisolfito puro la dose è di 2-5 g/hl.
La chiarificazione, per i vini bianchi va fatta nel momento della svinatura;
Anche il chiarificante è di composizione variabile e la quantità è in
funzione del prodotto usato, comunque ti informmerà il negoziante o è
scritto sulla confezione (come le modalità d’uso, in genere si diluiscono
con acqua 1 a 10 e se ne usa da 30 a 100 g/hl). Il chiarificante preparato
viene agginto al vino lentamente durante un rimontaggio e omogeneizzato bene
prolungando il rimantaggio. Dopo 10/15 giorni si travasa decantando i fondi.

Ciao e a risentirci,
Guido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.