Pino – vinificazione rosso

Domanda di Pino:

Ciao, ti scrivo per la seconda volta, ti ringrazio e ti chiedo un
chiarimento sulla vinificazione del rosso. Mio padre per il vino rosso,
dopo averlo torchiato, dopo tre giorni dalla deraspatura, lo lascia per
5/6 giorni in un tino in plastica aperto e mattina e sera con un colino
molto fitto toglie la schiuma che si deposita in alto sul mosto, poi lo
travasa in botte e sul tappo poggia un sacchetto di stoffa di jeans pieno
di sabbia molto fine. Lo travasa massimo due volte e produce un ottimo
vino, solo una volta nel travaso aggiunge un po di zolfo a rotellina, usa
solo la pastiglia antifioretta e nessun altro prodotto. Mi dici a cosa
serve, per favore, lasciarlo 5/6 giorni fermo e togliere la schiuma?
Io vorrei seguire la tua tecnica che mi hai consigliato di fare per il
mosto bianco.
Devo modificare qualcosa?
Grazie e cordiali saluti
Pino

Risposta:

Salve Pino.

Il rosso si fa macerare nelle bucce in funzione dell’intensità di colore che
vogliamo dare al vino, l’importante è fare le follature (abbassamento del
cappello) almeno 2 volte al giorno. La durata della fermentazione tumultuosa
è variabile e si deve svinare al grado zuccherino voluto. Non è necessario
togliere la schiuma e il tappo con sabbia è quasi come il tappo ebollitore
(sono cose tradizionali che non fanno male al vino). Io metto pochissimo
bisolfito solo in pigiatura e uso la pastiglia antifioretta e dopo la
svinatura faccio almeno 3 travasi, il primo dopo 10-15 giorni, il secondo a
fine novembre-inizio dicembre e il terzo a fine febbraio-inizio marzo.
I 5/6 giorni servono per far terminare la fermentazione tumultuosa che può
durare anche meno o più (usare il mostimetro).
Puoi usare senza problemi la tecnica della vinificazione in bianco (ti verrà
il vino di colore più chiaro).
Quest’anno io ho tenuto il rosso solo un giorno con le bucce perchè se lo
tengo di più mi viene molto tannico e colorato.

Ciao e a risentirci.
Guido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.