Noi facciamo così – pigiature 2009/10


L’ uva bianca, raspi compresi, viene messa direttamente nel torchio idraulico e spremuta in maniera soffice. Il mosto ottenuto, che chiamiamo bianco fiore, viene inviato nel tino di fermentazione 1. Quindi si apre il torchio e si prendono le vinacce umide e si passano nella pigia-diraspatrice inviando il mosto ottenuto (molto denso) nel tino di fermentazione 2.
L’uva nera invece viene passata nella pigia-diraspatrice e il mosto ottenuto inviato nel tino di fermentazione 3.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.