Sossio – prova all’aria


Domanda di Sossio:

Cosa intendi per prova all’aria?

Risposta:

Salve Sossio.

La prova all’aria, che è bene farla anche prima di ogni travaso, consiste nel mettere vino in un bicchiere (metà) e lasciarlo esposto, per due giorni, all’aria a temperatura ambiente (dell’abitazione).
Poi prendi due piatti bianchi e, alla luce del giorno (no artificiale) versa un po’ del vino tenuto all’aria in uno dei due piatti e un po’ dello stesso vino, ma appena prelevato dalla damigiana, nell’altro.
Confronta il vino dei due piatti:
– se il vino esposto all’aria è uguale a quello appena prelevato allora il vino è resistente e si può imbottigliare;
– se il vino esposto all’aria si è alterato (nel colore, nella limpidezza, etc.) allora il vino è poco resistente e non si può imbottigliare prima di essere trattato di nuovo con antiossidante;
– se anche il vino appena prelevato è parzialmente alterato e peggiorato dopo essere stato esposto all’aria, bisogna agire in fretta con un energico trattamento curativo fatto con antiossidanti.
Ciao e a risentirci.
Guido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.